Per strumentazioni medicali visita il sito aird.it
Doctor's Search
Acufeni: cause dei fischi e ronzii alle orecchie
2 marzo 2017

Gli acufeni, o tinniti, sono dei disturbi dell’udito costituiti da fastidiosi rumori come fischi, ronzii, fruscii che si localizzano in uno o in entrambe le orecchie, o che un soggetto può percepire nella testa senza riuscire a localizzarli. I fastidi possono manifestarsi in molti modi ed essere più o meno gravi: possono avere una frequenza acuta o grave, manifestarsi spesso o solo in alcune situazioni, e il suono percepito può essere variabile.

L’acufenometria è un esame che permette di misurare l’intensità del disturbo, ma un aspetto fondamentale degli acufeni, che in parte ne rende anche difficoltosa la cura, è l’individuazione dell’effetto soggettivo, dato che si tratta di una percezione variabile da persona a persona, e anche un acufene considerato di lieve intensità può risultare insopportabile per un determinato soggetto.

Altra peculiare caratteristica degli acufeni è che essi non possono costituirsi come una vera e propria patologia a sé, ma molto spesso figurano come sintomi di un altro disturbo, talvolta non necessariamente legato all’apparato uditivo. In certi casi, addirittura, possono essere effetto dell’utilizzo di alcuni farmaci ototossici, definiti per questo motivo acufenogeni, o dell’abuso di determinate sostanze.

In generale, tra le cause di acufeni può esserci un trauma acustico, età, infezioni virali, tossicità farmaci, sordità genetiche, che provocano una riduzione delle cellule ciliate e uno scompenso che si trasforma in acufene.

Cosa fare, quindi, per combattere i fastidiosi acufeni?

Innanzitutto occorre rivolgersi ad uno specialista, per definire il trattamento più idoneo a seconda della causa del disturbo e del soggetto coinvolto. Come già specificato, infatti, gli acufeni sono un fastidio che può assumere diverse forme ed essere percepito diversamente da persona a persona, e lo stesso vale anche per il tipo di terapia da adottare e per la sua efficacia. Oltre al supporto medico, però, ci sono alcuni accorgimenti che si possono adottare nella vita quotidiana per trovare sollievo dall’acufene.

1. Smettere di fumare;
2. bere molto;
3. evitare gli alcolici;
4. evitare gli alimenti salati;
5. evitare bibite come il chinotto o l’acqua tonica;
6. evitare la caffeina;
7. preferire un’alimentazione sana a cibi troppo grassi o speziati;
8. verificare che i farmaci che si assumono non sia ototossici;
9. fare esercizi per distrarsi dalla percezione dell’acufene;
10. fare attività fisica.

La cosa più importante, però, è non sottovalutare il problema. Gli acufeni sono un disturbo in grandissima crescita e il numero di persone che ne soffrono aumenta sempre di più; essi possono comportare altri fastidi come stress e disturbi del sonno, pertanto è importante affrontarli nell’immediato e tentare quantomeno di alleviare la loro incidenza.

Posted in Blog by admin