Per strumentazioni medicali visita il sito aird.it
Doctor's Search
Come pulire gli apparecchi acustici
20 giugno 2017

Gli apparecchi acustici sono dispositivi molto piccoli che necessitano di cura e manutenzione costanti. Dopo aver fatto un investimento per acquistarli è giusto avere le necessarie accortezze affinché essi durino il più a lungo possibile.

Inoltre, una volta che ci si è abituati, essi sono indispensabili per svolgere le attività quotidiane e i pazienti che sono costretti a richiedere la riparazione per un guasto odiano doversene separare.

Pulire gli apparecchi acustici ogni giorno è l’abitudine principale da acquisire per una buona manutenzione. Gli apparecchi acustici, infatti, possono guastarsi, perché come qualsiasi dispositivo essi hanno un ciclo di vita, ma una corretta pulizia e la cura costante possono aiutare ad allungarlo.

Quindi, come effettuare quotidianamente la pulizia degli apparecchi acustici?

  • La prima cosa da sapere è quali prodotti utilizzare per pulire gli apparecchi acustici. Non usare mai alcool, solventi o detergenti per la pulire gli apparecchi acustici. I prodotti di cura specifici sono acquistabili direttamente nel centro acustico: salviettine, spray, panno, etc.
  • I produttori di apparecchi acustici hanno inoltre progettato filtri per proteggere i ricevitori in caso di apparecchi acustici RIC e ITE. Almeno una confezione di questi filtri viene fornita al momento dell’acquisto del dispositivo. L’uso corretto dei filtri proteggerà il ricevitore e consentirà all’apparecchio acustico di funzionare correttamente il più a lungo possibile.
  • Le cause principali di guasto degli apparecchi acustici sono l’umidità e il cerume che entrano nei ricevitori o nei microfoni. Eliminare in tempo gli accumuli di cerume dai componenti, ricorrendo anche a una pulizia approfondita da parte dell’audioprotesista, allunga la vita dell’apparecchio acustico.
  • Molte persone cercano di pulire gli apparecchi acustici alla fine della giornata, in realtà è preferibile farlo al mattino. Averlo rimosso per tutta la notte consente al cerume di asciugarsi, dunque è più semplice rimuoverlo.
  • Per le specifiche del tuo dispositivo leggi accuratamente le istruzioni, perché differenti modelli, forme e componenti possono richiedere operazioni differenti.
  • Se hai problemi di vista, è bene indossare occhiali per la vista da vicino o utilizzare una lente di ingrandimento per controllare nel dettaglio i singoli componenti del dispositivo (involucro, microfono, tubo, chiocciola etc.) e individuare eventuali accumuli o segni di crepe o altri guasti.
  • Infine, da non dimenticare, è necessario visitare periodicamente il centro acustico affinché l’audioprotesista possa pulire gli apparecchi acustici in modo più approfondito.
Posted in Blog, Senza categoria by admin