Per strumentazioni medicali visita il sito aird.it
Doctor's Search
Nuovo apparecchio acustico – come abituarsi
10 marzo 2017

Il percorso che porta alla scelta di fornirsi di un apparecchio acustico a volte può essere lungo e tortuoso; ma quando ci si arriva, finalmente, occorre essere coscienti che i primi tempi sono quelli fondamentali.

Indossare un nuovo apparecchio acustico, infatti, richiede inizialmente alcuni passaggi, essenziali per adattarsi all’uso e poter trarre il maggior beneficio da una nuova esperienza d’ascolto.

Vediamo insieme quali sono i passi fondamentali quando si sceglie un nuovo apparecchio acustico

All’inizio è importante abituarsi alle nuove frequenze percepite. Normalmente gli apparecchi acustici di ultima generazione si adeguano autonomamente alla modulazione ottimale, pertanto non serve, laddove è possibile, regolare il volume troppo alto per tentare di sentire anche suoni molto lievi. Nemmeno i normoudenti ci riuscirebbero.

Sicuramente, all’inizio la percezione di un corpo estraneo vi provocherà fastidio, ma è del tutto normale. L’apparecchio acustico, così come un un paio di occhiali, dovrà diventare un prolungamento del vostro corpo, ma ci vorrà un po’ di tempo prima che ciò accada. Ovviamente, se dovessero trascorrere settimane, a quel punto sarà necessario rivolgersi all’audioprotesista per capire quale sia effettivamente il problema di adattamento.

Non stressatevi, se siete stanchi di indossarlo perché inizialmente vi provoca fastidio, fate una pausa. Ma poi tornate a provare, perché l’ingrediente fondamentale, per abituarsi e godere delle nuove possibilità offerte al vostro udito, è il vostro atteggiamento positivo. Ma soprattutto non pretendete troppo da voi stessi: esercitatevi ad ascoltare in modo selettivo, ignorando le fonti di distrazione; questo è ciò che fa un normoudente ogni giorno. Visitate i luoghi pubblici, partecipate alle conversazioni di gruppo… allenate il vostro orecchio a riprendere attività che in passato aveva abbandonato.

Una cosa importante, forse la più importante, è darsi tempo. Abituarsi al nuovo apparecchio acustico nel periodo iniziale può sembrare difficile, ma quel piccolo sforzo in più potrà restituirvi il piacere di ascoltare e vivere serenamente. Solo se avrete avuto sufficiente pazienza sarete in grado di ottenere i maggiori benefici.

Certo, non esitate a contattare l’audioprotesista per qualsiasi problema col nuovo apparecchio acustico; ma fidatevi e abbiate pazienza… dopo non vorrete più farne a meno.

Posted in Blog by admin