Per strumentazioni medicali visita il sito aird.it
Doctor's Search
Sintomi dell’ipoacusia
4 marzo 2016

L’ipoacusia è un processo lento e graduale cha varia da persona a persona e si manifesta in modi differenti. I sintomi sono accomunati da una difficoltà percettiva dei suoni nelle seguenti situazioni:

-durante conversazioni in ambienti rumorosi;

-di fronte a parole pronunciate a bassa voce;

-al telefono;

-ascolto di radio, televisione o qualsiasi altra fonte sonora.

Il calo uditivo influisce sulla qualità della vita in generale: ricerche specifiche dimostrano che chi ha un calo uditivo tende a isolarsi riducendo la partecipazione alle attività sociali, ludiche o religiose che arricchiscono e rendono piena la vita.

Le cause di un calo uditivo è spesso associato all’avanzamento dell’età, ma diversi altri fattori influenzano la buona salute dell’udito:

  • l’esposizione prolungata a rumori forti e improvvisi;
  • fattori ereditari (dovuti ad esempio alla trasmissione del gene Connexina 26)
  • le infezioni causate da batteri e virus (quali otiti, scarlattina, rosolia, meningite)
  • l’otosclerosi che compromette la mobilità dei 3 ossicini presenti nell’orecchio medio, in particolare la staffa
  • l’abuso di farmaci (soprattutto antibiotici)
  • l’abuso di alcool e fumo.

La riduzione della sensibilità uditiva può essere legata a differenti parti dell’orecchio; per questo esistono diverse tipologie di apparecchi acustici costruiti per adattarsi all’orecchio di ognuno in maniera ergonomica. Il nostro personale specializzato valuterà la tua sensibilità uditiva consigliandoti una soluzione adatta al tuo stile di vita che garantisca il massimo livello di soddisfazione e beneficio in ogni situazione di ascolto.

 

 

PREVENZIONE.

Per una persona interessata a migliorare l’udito è importante prestare attenzione ai vari metodi ed esercizi disponibili.

  1. Proteggi l’udito dai rumori forti e improvvisi, come clacson, martelli pneumatici,…
  2. Abbassa il volume quando ascolti la musica con cuffie o auricolari. Il segreto è mantenerlo ad un livello tale da poter sentire le voci e i rumori circostanti.
  3. Allontanati di tanto in tanto se ti trovi in un ambiente rumoroso come un concerto o la discoteca.
  4. Riduci o elimina il consumo di alcool e tabacco perché questi possono influire sul delicato meccanismo di trasmissione dei suoni al cervello.
  5. Fai attenzione durante le immersioni e negli altri sport acquatici, in quanto la pressione dell’acqua, se eccessiva, può danneggiare il timpano.
  6. Durante il decollo e l’atterraggio dell’aereo, se senti le orecchie tapparsi esegui la “manovra di Valsalva”: compensa la pressione tappando il naso e soffiando con forza in esso.
  7. Modera l’assunzione di farmaci, specialmente antibiotici, e attieniti alle indicazioni del medico.
  8. Per la pulizia esterna delle orecchie è sufficiente usare acqua e sapone, come per il viso. Alla pulizia interna ci pensa direttamente l’orecchio.
  9. Usa i bastoncini di cotone solo per pulire il padiglione esterno.
  10. Controlla il tuo udito una volta all’anno dopo i 25 anni.
Posted in Blog by admin