Per strumentazioni medicali visita il sito aird.it
Doctor's Search
Audioprotesista: il professionista dell’udito
7 dicembre 2020

Al giorno d’oggi, la maggior parte delle persone è ancora restìa ad affrontare il proprio problema uditivo. Ecco perchè è importante avere una figura di riferimento a cui poter rivolgere le proprie domande e i propri dubbi. Questa persona l’audioprotesista, colui che ha il compito di divenire un punto di riferimento per il paziente durante tutto il suo percorso di riabilitazione uditiva.

Nel percorso di recupero dell’efficienza uditiva, ogni persona ha necessità di riporre piena aspettativa nel professionista a cui ha scelto di affidarsi, in quanto il lavoro dell’audioprotesista ha inevitabili effetti sulla qualità della sua vita. Ogni sfera della vita umana, infatti, è direttamente influenzata dall’efficienza uditiva, ed è per questo che le soluzioni acustiche devono essere modulate in base alle specifiche esigenze del portatore e alle sue caratteristiche individuali. Un udito efficiente è essenziale per qualunque tipo di interazione, per lo svolgimento delle attività abituali, per il successo a scuola o nel lavoro. Ed è compito di un buon audioprotesista assicurarsi che in ognuna di queste attività il paziente registri un effettivo miglioramento.

Conosciamo meglio chi è l’audioprotesista

In particolare, l’audioprotesista è un professionista sanitario specializzato in tecniche audioprotesiche. Ottiene questa qualifica dopo aver conseguito la Laurea in Tecniche Audioprotesiche che è a numero chiuso. In seguito può specializzarsi con master e corsi di alta formazione nel trattamento di particolari patologie.

La sua attività consiste principalmente nella prevenzione, correzione e riabilitazione di qualsiasi deficit uditivo. Egli ha il compito di aiutare i suoi pazienti a preservare o valorizzare il proprio udito, individuando il trattamento più idoneo alle loro esigenze o indirizzandoli verso altre tipologie di cure, se si rilevano eventuali patologie dell’orecchio.

Quando si ha il sospetto di problemi uditivi, infatti, ci si può rivolgere agli audioprotesisti per eseguire una serie di test diagnostici e scoprire la natura e l’entità del deficit, oltre a individuarne la causa e il trattamento.

A seconda del problema, l’audioprotesista può prevedere diverse tipologie di intervento:

  • la pulizia professionale del condotto uditivo esterno;
  • la fornitura di un apparecchio acustico e/o di un impianto cocleare;
  • l’applicazione di trattamenti e tecniche efficaci per risolvere il disturbo;
  • l’istruzione del paziente sulla strategie di compensazione;
  • la prescrizione di una terapia fisica, occupazionale o del discorso.

Gli audioprotesisti, inoltre, svolgono un fondamentale ruolo nelle attività di prevenzione e divulgazione all’interno delle strutture pubbliche e private. Effettuano ad esempio gli screening dell’udito nelle scuole o nei luoghi di lavoro.

Un percorso lungo ma efficace

Occorre tenere presente, infine, che il percorso di riabilitazione uditiva è lungo e non si esaurisce con l’installazione dell’apparecchio. Quest’ultimo, innanzitutto, necessita di una periodica manutenzione e verifica dell’efficienza a cura dell’audioprotesista. Ma soprattutto, il paziente ipoacusico deve essere accompagnato e assistito periodicamente dall’audioprotesista in un tutte le fasi evolutive del suo problema. Deve poter rivolgersi a quest’ultimo per qualsiasi dubbio o perplessità e per accertarsi periodicamente che il suo apparecchio sia ancora adatto alle sue specifiche necessità. Affidati alla professionalità dei nostri audioprotesisti!

Posted in Blog by admin
CHIUDI
CLOSE