Per strumentazioni medicali visita il sito aird.it
Doctor's Search
Udito e alimentazione: cosa mangiare per preservare l’udito?
24 giugno 2021

Mangiare in maniera salutare favorisce la nostra capacità uditiva!

Oggi parliamo di udito e alimentazione. Esatto, perché la dieta, o meglio, una sana alimentazione, non fa bene solo al fisico ma anche all’udito.

Secondo recenti studi condotti negli USA dall’American Academy of Otolaryngology-Head and Neck Surgey Foundation, i cibi che meglio di altri ci aiutano a preservare il nostro udito sono quelli ricchi di folati o acido folico.

Udito e alimentazione: i benefici delle vitamine B9

I folati e l’acido folico sono vitamine appartenenti al gruppo B e sono conosciute anche con il nome di vitamine B9. Vengono definiti folati i composti presenti naturalmente nei cibi, mentre col nome di acido folico si indica la molecola creata in laboratorio e utilizzata nei complessi vitaminici. L’organismo ha un estremo bisogno della vitamina B9, soprattutto nella fase prenatale, durante la formazione dell’embrione, perché contribuisce allo sviluppo del condotto neurale e lo previene da malformazioni. Nei bambini e negli adulti invece aiuta il metabolismo dell’omocisteina, un amminoacido che regola la circolazione dei liquidi.

Una buona circolazione dei liquidi, soprattutto dell’endolinfa all’interno dell’orecchio, aiuta a mantenere la capacità uditiva attiva e in salute.

Ma quali sono i cibi che contengono la vitamina B9? Eccone un elenco:

  • verdure a foglia verde come lattuga, cavolo, spinaci e senape
  • broccoli e le cime di rapa
  • legumi come lenticchie, ceci, fagioli e piselli
  • asparagi
  • avocado
  • fragole
  • arance

Altri alimenti che fanno bene all’udito

Lo stretto legame tra udito e alimentazione non si limita certo ai benefici delle vitamine del gruppo B9. Ci sono infatti altri alimenti aiutano a mantenere in fora la nostra capacità di sentire bene.

Ad esempio, la vitamina A, che si trova nel fegato degli erbivori e nei derivati del latte, è molto importante per l’udito, così come i sali minerali. Il magnesio previene l’invecchiamento delle cellule ciliate, perché contrasta l’azione dei radicali liberi. Il potassio invece regola la distribuzione dei liquidi e lo zinco rafforza e ripara i tessuti cellulari.

Gli alimenti sconsigliati invece sono quelli ad alta concentrazione di sodio, come gli insaccati e i formaggi stagionati. Un alto contenuto di sodio crea infatti problemi di circolazione dei liquidi e, come abbiamo visto in un precedente articolo, una cattiva circolazione del liquidi all’interno dell’orecchio è alla base della Sindrome di Ménière. Per lo stesso motivo, bisognerebbe limitare il consumo di sale da cucina come condimento.

Il benessere dell’udito passa anche attraverso l’alimentazione! Adotta uno stile alimentare sano e ricco di cibi che contengono vitamina B9, vitamina A e sali minerali per ascoltare al meglio!

Posted in Blog by admin
CHIUDI
CLOSE